Panini di broccoli

La bella stagione è iniziata, tra un po’ andremo al mare, a fare dei pic-nic è quindi è arrivata l’ora di ricette sfiziose!

Questi panini  sono buonissimi da mangiare sia caldi che freddi, potete condirli oppure mangiarli da soli. Io li ho mangiate con altre verdure, ma nulla vieta di metterci dentro un fetta di prosciutto, o del tonno. Insomma via libera alla fantasia, in cucina ci si diverte!

Per otto panini:

1 broccolo medio

2 uova

2 cucchiai di parmigiano

sale e pepe

noce moscata

1 mozzarella o altro formaggio filante

verdure a scelta per condire

 

Procedimento

Tagliate e lavate accuratamente il broccolo, asciugate e grattugiate oppure passate per un robot da cucina. Cuocete in forno a microonde per 5′.

Aggiungete sale, pepe, parmigiano e noce moscata. Incorporate anche le uova, mescolate bene tutto. Grattugiate la mozzarella al composto.

Prendete una pirofila da forno e ricopritela con la carta, formate con le mani delle palline che andrete poi a schiacciare e a dargli una forma quasi rettangolare ( come una fetta di pane ).

Infornate a 200° per 20/25′. Condite con verdure e salse a piacimento, tagliatelo come dei tramezzini.

* Se volete evitare la cottura al forno, potete prima cuocere un po’ i broccoli e poi grattugiare. Al posto del forno, userete la padella 😉

20180430_110958

Foto personale

Vanina Rodrigo

 

 

Ispirati a me…

Tutte quante abbiamo i nostri problemi, accompagnati da debolezze, rimpianti, voglia di fare e non sapere come.

Non è facile fare la mamma senza contare con aiuti esterni, ma non  per quello ti devi annullare come donna, anzi prendilo come una prova, l’ennesima alla quale la vita ti sottopone.

Ci sono giorni bui, che sembrano non finire mai, dove vorresti solo scappare lontano da tutti. Cammina, possibilmente da sola, perché riesci a pensare meglio, e senza accorgertene tornerai carica e anche rilassata.

Gioca come quando eri bambina e scoprirai che ti diverti ancora, crea, qualunque cosa, perché mantieni attivo il cervello, lo stimoli; la palestra per la mente è meno faticosa che quella per il corpo, e dà più soddisfazioni!

Trova il tempo per leggere, anche libri di cucina, scrivi a mano, perché fra qualche anno non saprai più scrivere è quindi neanche insegnare o correggere gli errori che tuo figlio farà alle elementari. Vi sembra una cosa esagerata? Provate a togliere il correttore dal telefono e dai vari programmi di scrittura dal computer.

Nei tempi dei social network tutto sembra virtuale, ma dietro c’è sempre una persona, una idea, dei valori, con dei problemi come i vostri o peggiori, cercate di conoscere quella che vi ispira.

Una botta di vita la chiamo io! Ne abbiamo bisogno tutti, ma le mamme ancora di più.

Prendete questa lunga pausa e arricchitevi: studiate, tirate fuori la parte nascosta di voi: quella che è sempre esistita, ma che la ignoravi. Ecco, è arrivato il momento di tirarla fuori, per voi prima di tutti, il resto si sistema da sé.

#ispiratiame 🙂

Vanina Rodrigo

 

Polpettine di zucchini

Ormai lo sapete, ogni volta esperimento una ricetta vegetariana. Avevo già pubblicato in passato delle polpette di questo ortaggio, però diverse.

Il bello di questa ricetta è chi ci vogliono pochi ingredienti, e la cottura è interamente al forno.

Spero che vi piaccia, e ricordatevi, se per caso provate a farle fatemi sapere! 😉

Ingredienti:

500 g di zucchini

2 uova

2 cucchiai di parmigiano

1 cucchiaino di noce moscata

1 cucchiaio di prezzemolo

sale e pepe

pane grattugiato 

 

Procedimento:

In un recipiente abbastanza capiente, grattugiate le zucchine, aggiungete il prezzemolo tritato, le uova; condite con sale e pepe a vostro gusto, unite ora il parmigiano e anche il cucchiaino di noce moscata.

Mescolate per bene. Per addensare il composto aggiungete del pane grattugiato, non ne servirà molto. Formate ora le polpettine con le mani. Io le ho impanate anche fuori.

Accendete in forno a 180°, a temperatura raggiunta infornate, per una mezza ora, dipende anche dal forno. A me piacciono dorate e croccanti.

Il risultato finale

Vanina Rodrigo

 

 

Resto / Me quedo

Resto

anche se potrei andare,

con le mi paure

con le mie idee

con le mie speranze.

Niente si costruisce dal niente,

di base

c’è sempre un sogno

uno schema

un disegno da definire.

Resto perché voglio

arrivare a toccare con mano

ciò che è così chiaro

nella mia testa.

Resto o inizio a volare?

1554276de77f1e6fe0d8c696cb82e3d3.jpg

Illustrazione da Pinterest

Me quedo

aunque si me podrìa ir,

con mis miedos

mis ideas

mis esperanzas.

Nada se construye de la nada,

de base

hay siempre un sueño,

un dibujo

por terminar.

Me quedo porque

quiero llegar a tocar con mano

lo que està tan

claro en mi cabeza.

Me quedo o empiezo a volar?

Vanina Rodrigo

 

 

Buona Pasqua!

Giornata di sole, i colori iniziano pian piano ad affacciarsi alla stagione.

Tutti quanti si sentono allegri, la Pasqua apre le porte alla tanto attesa primavera, possiate trascorrere questa giornata in compagnia di familiari e amici, circondati da colori e fiori profumati.

Io ho scelto il giallo!

Buona festa a tutti!

20180331_104229.jpg

Vanina Rodrigo