Summer 2017

L’estate è alle porte, fortunatamente aggiungo. Essendo una donna dal sangue latino capirete che l’inverno non fa proprio per me.

Comunque sia oggi vi voglio parlare delle ultime tendenze, per quanto riguarda il costume da bagno.

Siete pronte?

Avrete notato che i bikini come ogni anno vanno alla grande, però questo anno per sentirvi veramente cool dovrete avere almeno un costume intero.

Sono tante le donne dello spettacolo, influencer e fashion blogger che ci lo propongono.

Diamo un’occhiata…

122259320-881432de-4ae5-4e14-8524-86aa46832eb5

Elisabetta Canalis sceglie un costume intero con le maniche lunghe e la schiena scoperta, per Mobo Swim, e una fantasia multicolore che mette in risalto la abbronzatura.

buiasi3

Chiara Biasi opta per diversi costumi interi, in foto la vediamo in bianco con una semplice scritta al centro, che ben la definisce, Poisson D’Amour indossa.

chiara-ferragni-beachwear-moda-estate-costumi-da-bagno-2.jpg

Mentre Chiara Ferragni lancia anche lei la sua linea di costumi, dove i modelli di quelli interi sono davvero tanti, immancabile il suo logo.

Un brand leggero e sensuale: schiena scoperta, seno ben in vista e sgambatura vertiginosa, che ricorda molto le serie tv di una volta.

DSC_0028.JPG

E infine non poteva mancare Vanina Rodrigo, che non è un brand; però chissà; intanto divertiamoci!

Vedete come è semplice essere sempre alla moda?

Anche per me schiena scoperta e maniche corte.

E voi quale scegliete?

Vanina Rodrigo

DSC_0385.JPG

Tutte le volte sogno un canto,

mi allontano dalla realtà,

vivo una vita che non esiste.

E fatta di colori e profumi intensi,

dove camminare è piacevole.

Si può vivere immaginando?

Non si sbaglia a tentare,

si perde sempre a non provare!

Vanina Rodrigo

Cada vez sueño un canto

me alejo de la realidad,

vivo una vida que no existe.

Està hecha de colores y aromas intensos

donde caminar es agradable.

Se puede vivir imaginando?

No nos equivocamos a intentar,

se pierde siempre a no probar!

Lasciami gridare / Dèjame gritar

Lasciami gridare di un grido folle, profondo

che non riesco più a trattenere.

Che mi sta uccidendo dentro e fuori,

che mi toglie il sorriso e la allegria.

Di tutte le cose che si possono desiderare

ho sempre cercato solo la felicità.

Non mi arrendo, la pretendo:

ora più che mai.

Lasciami gridare, mi voglio liberare.

cbb8ad6c5d32e67212bd3ff1fc50622b

Immagine da Pinterest

Dèjame gritar èste grito loco, profundo

que no puedo contener.

Que me està matando por dentro y por fuera,

que me quita la sonrisa y la alegrìa.

De todas las cosas que se pueden desear:

perseguì siempre y sòlo la felicidad.

No me rindo, la pretendo,

ahora màs que nunca.

Dèjame gritar, me quiero liberar.

Vanina Rodrigo

Il vento canta / El viento canta

Ascolta la canzone che il vento canta

là nel insensato mondo dei sogni

il suo messaggio lancia.

Acchiappalo ora

con una nota sonora,

che sia lieve

e breve

come un sorriso

in paradiso.

Custodisci gelosa

la vita a volte è meravigliosa.

fd43d274bcfa4322568a1d33095f0d05

Immagine da Pinterest

Escucha la canciòn que el viento canta

allà en el insensato mundo de los sueños

su mensaje lancia.

Atràpalo ahora con una nota sonora

que sea lieve

y breve

como una sonrisa en l paraìso y de prisa.

Conserva celosa

la vida a veces es maravillosa.

Vanina Rodrigo

Non saprai mai / No sabràs nunca

Non saprai mai quanto dovrai soffrire ancora.

Puoi solo lamentarti d’essere stanca e sofferente.

D’aver esaurito le forze e la pazienza; di pensare d’essere stata punita

per aver amato troppo, senza nulla pretendere in cambio.

D’aver regalato sorrisi quando c’è ne era bisogno; d’aver raccolto gli scarti

trascinati da una vita, che non era la tua. Di essere stata generosa.

Non saprai mai quando il tormento cesserà

e perché le tue lacrime non finiscono mai.

Anche se urli e piangi forte, tempo al tempo,

forse tutto si risolverà.

Chissà…

Non saprai mai.

1ac687fbf6e11bfd85fd755ff83a61b9

Immagine da Pinterest

No sabràs nunca cuànto deberàs sufrir todavìa.

Puedes solo lamentarte de estar cansada y agotada.

De haber terminado las fuerzas y la paciencia, de pensar de estar siendo

castigada por haber amado tanto, sin pretender nada en cambio.

De haber regalado sonrisas cuando eran necesarias, de haberse hecho

cargo de las sobras arrastradas de una vida, que no era la tuya. De haber sido

generosa.

No sabràs nunca cuando la tormenta pasarà y por què tus làgrimas

no se terminan màs.

Aùn si gritas y lloras fuerte; tiempo al tiempo, quizàs

todo se resolverà.

Quizàs…

No sabràs nunca.

Vanina Rodrigo

Ciliegi / Cerezos

A piccoli passi

si muove leggera

come una piuma nel vento.

Danza con gli occhi rivolti

al cielo,

piovono fiori di ciliegi,

cadono su i suoi piedi nudi

accarezzano la vellutata pelle.

Se ne va col sorriso sulle la labbra

scappa veloce

con l’innocente felicità

di che il tempo perduto

non tornerà.

434692136-kimono-flirting-sakura-cherry-tree.jpg

Immagine dal web

A pequeños pasos

se mueve ligera

como una pluma en el viento.

Danza con los ojos hacia el cielo.

Llueven flores de cerezos,

caen a sus pies desnudos,

acarician su suave piel.

Se aleja con la sonrisa en los labios

escapa ràpidamente

con la inocente felicidad

de que el tiempo perdido

no volverà.

Vanina Rodrigo

Distesa/ Acostada

Quei baci pieni di miele

che toccano la mia bocca

percorrendo il mio corpo

fino a farlo rabbrividire.

Perdo i sensi.

Non mi importa se la primavera avanza

voglio rimanere in questa stanza

distesa in un letto

come in un prato fiorito.

Fai di me la tua stagione;

oggi e per sempre.

C_2_fotogallery_1009057__ImageGallery__imageGalleryItem_10_image

Immagine dal web

Esos besos llenos de miel

que tocan mi boca

que percorren mi cuerpo

hasta hacerlo rabrividir.

Pierdo los sentidos.

No me importa si la primavera avanza

èste cuarto me alcanza

quiero quedarme acostada en la cama

como en un campo florecido.

Haz de mì tu estaciòn,

hoy y para siempre.

Vanina Rodrigo

La tavola di Pasqua

Amo l’arte del ricevimento, non mi pesa per niente, mi diverto a preparare minuziosamente ogni dettaglio.

Ieri il pranzo di Pasqua si è tenuto a casa mia, niente di particolarmente elaborato. Abbiamo pranzato in famiglia e con degli amici, il tutto in una soleggiata e armoniosa domenica.

Come vi avevo anticipato nel post precedente, questa tavola è stata vestita con la tovaglia e coordinata con i tovaglioli confezionati da me.

Dedico sempre alla tavola particolare attenzione, a seconda delle occasioni da festeggiare scelgo i colori e le decorazioni.

Quest’anno mi sono anche sbizzarrita nella creazione del centrotavola, per la prima volta al posto di solo fiori ho utilizzato le verdure ( mammole e asparagi ), rosmarino e solo qualche rosa per dare un tocco di colore. Il resto delle rose le ho sistemate in un vaso in salone.

Se come la festività lo permetteva ho realizzato anche dei simpatici coniglietti pasquali.

Vi lascio alle foto, vi auguro una Buona Pasquetta !

DSC_0199

La tavola con coordinato di tovaglia e tovaglioli

DSC_0196

Il coniglietto in juta

DSC_0198Il centrotavola di verdure e fiori

DSC_0195.JPG

Semplice, colorato e d’impatto

Vanina Rodrigo

Buona Pasqua / Felices Pascuas

Oggi è giorno di Resurrezione, diamo a questo giornata la possibilità di renderci migliori come essere umani, il mondo ne ha bisogno, non chiudetevi dentro un edificio per un’ora se quando uscite da lì non siete cambiati dentro.

Buona Pasqua!

uovacolorate

Immagine dal web

Hoy es dìa de Resurecciòn, demos a èsta jornada la posibilidad de hacer de nosotros mejores seres humanos, el mundo lo necesita; no se encierren en un edificio por una hora, si cuando salen de ahì non cambiaron dentro.

Felices Pascuas!

Vanina Rodrigo

L’altra parte di me / La otra parte de mì

Einstein diceva: ” La creatività è contagiosa”. Trasmettila.

E chi sono io per contraddire Einstein?!

Per ciò eccomi qua con un piccolo post pre-pasquale per presentare a voi blogger e lettori del mio blog, ciò che mi sta tenendo lontana da questo spazio momentaneamente.

Mi sono iscritta tempo fa ad un corso di cucito, quelli base per intenderci, e mi sono lasciata travolgere davvero tanto, sapevo già ricamare più o meno, lavorare a maglia sempre più o meno ( e qualche progetto ve lo avevo anche fatto conoscere a Natale ); il cucito era quasi una materia in sospeso. Ora il suo momento è arrivato.

Anche se sono consapevole che d’imparare non si finisce mai, le soddisfazioni che mi sta regalando questa avventura sono davvero tante: vedere le stoffe trasformarsi attraverso le mie mani, costruire qualcosa che prima esisteva solo nella mia testa, andare più in là.

Beh, insomma! Avete capito? Sono contenta.

Finora sono riuscita a realizzare poche cose, e tutte sicuramente da migliorare.

A voi una carrellata dei miei primi lavori in questo mondo,  fino a ieri quasi sconosciuto.

Spero mi appoggerete anche in questo percorso, lunedì vedrete la mia tavola di Pasqua, per la prima volta apparecchiata con tovaglia e tovaglioli by Vanina 😉

20170413_222004

Alcuni dei miei lavori

Einstein decìa: ” La creatividad es contagiosa, transmitanlàn”.

Y quièn soy yo para contradecir a Einstein?!

Por lo tanto acà me tienen de nuevo con un pequeño post pre pascual para contarles cuàl fue el motivo que me tuvo alejada de èste espacio momentaneamente.

Hace un tiempito atràs decidì inscribirme a un curso de costura, de los bàsicos para entendernos, y me deje llevar.

Sabìa ya bordar màs o menos, sabìa ya tejer siempre màs o menos ( y algunos proyectos se los habìa presentado en el blog en ocasiòn de la Navidad ), digamos que la costura era una materia pendiente. Puès bueno, parece que èste es su momento.

Aunque si sè muy bien que de aprender no se termina jamàs, la sodisfacciòn que me està dando èsta actividad es notable; ver las telas transformarse a travès de mis manos, tomar formas, lo que antes eran sòlo ideas que existìan en mi cabeza hueca y nada màs. Ir màs lejos todavìa…

Bueno, creo que quedò claro. Estoy muy contenta.

El lunes les presentarè mi mesa de Pascua preparada por primera vez con el mantel y las servilletas by Vanina 😉

En las fotos de arriba, algunos de mis primeros trabajos. El camino es largo aùn, espero que me acompañen en èsto tambièn.

Vanina Rodrigo