Il mio porto sicuro

Se una certezza ho in questo periodo così triste e deprimente, questo sicuramente è il mio blog.

Il posto dove mi posso rifugiare ogni qual volta ne sento il bisogno, come adesso per l’appunto!

Seduta qui con mille pensieri ma allo stesso tempo riparata da tanto odio e ingiustizia . Scrivo col mio pc ancora collegato perché la batteria è quasi scarica ( che razza di privilegio ho! ), chissà se un domani lo ricorderò?

Tra una riga e l’altra guardo una storia su instagram e me ne accorgo che ho anche la possibilità di pubblicare questo articolo quando lo finirò di scrivere. ” Surreale , ma bello “, diceva un film.

E possibile pensare a Notting Hill senza sentirsi in colpa? Possiamo comunque andare avanti senza rimorsi, per quanto tempo?

Vogliamo che tutto finisca in fretta: per noi o per loro? E poi loro, chi sono esattamente ? Vittime senza bandiera, senza scelta.

Sento di gente che non riesce a dormire la sera, ed io ancora si. Giusto, sbagliato o umano?

Come si deve vivere in questo periodo?

La primavera sta arrivando, si sentono gli uccellini canticchiare al mattino, come l’anno scorso e come tutti gli altri anni! E penso che si loro cantano, io posso e devo andare avanti, almeno per ora.

Vanina G. Rodrigo

I consigli non richiesti per San Valentino

Ci siamo!

Non posso avere un blog e non pronunciarmi sulla Festa di San Valentino.

Quindi mi sono permessa di stillare una lista di consigli, assolutamente non richiesti ma, che possono tornare utili.

Partiamo:

A Lei:

  • Piacciono i gioielli, anche i bijoux vanno bene; se pensate che questo regalo sia troppo impegnativo optate per dei fiori o una bella pianta.
  • Se di lei siete i mariti: ” niente elettrodomestici “, andrà benissimo invece un buono per comprarsi una borsa o un paio di scarpe! Altrimenti concedetegli una giornata dal parrucchiere.
  • I cioccolatini, sono carini come idea, ma anche qui evitateli se non conoscete bene il tipo di donna a cui avete pensato di regalarli . Se ha superato i 30 è probabile ( molto ) che sia a dieta , e lo sarà per il resto della sua vita 😉 perciò attenzione!
  • Biancheria intima: la verità e che piace più a voi che a lei, come alle donne le scarpe. E comunque si chiama ” intima “, un motivo ci sarà no?
  • Profumi no, a meno che non usi sempre lo stesso, meglio evitare anche qui.
  • Dediche e messaggi di testo: solo se sapete scrivere molto bene, comunque credo che sia più gradita la telefonata.

A Lui:

No alle solite cravatte, povero uomo ad ogni festa sempre lo stesso regalo, vale anche per maglioni e sciarpe!

Al contrario della donna, lui non si offenderà se vi mettete ai fornelli, anzi sono sicura che apprezzerà.

Dei messaggini e le telefonate non le ne frega proprio niente; anzi non credono che sappiano che esiste questa festa; a mala pena si ricordano i compleanni. Perciò se davvero volete fargli un regalo: non stressatelo con le date!

Se ci tenete proprio a fargli un pensiero, che poi in realtà ciò che volete veramente e che lui vi porti un regalo a voi: bottiglia di vino o whisky ( gradimento assicurato ).

Niente biglietti illustrati e colorati in giro per casa o al lavoro, o l’imbarazzo sarà alle porte!

Lume di candela?  Solo se intendete continuare la serata. Ci siamo capiti no?

Un regalo molto gradito che potete fargli durante tutto l’anno è: indossare i tacchi, con le pantofole neanche al marciapiedi si esce! Io vi ho avvertite, se poi lui guarda le tizie di instagram sono cavoli vostri!

 

Buona Festa dell’amore a tutti!

df79e5e76d8b0c85d90faeb9bdbb9bcc.jpg

Vanina Rodrigo

 

Perdonami

Non riesco a cancellare la tua voce

mi sussurra dentro,

balbetti.

E sei di nuovo qui.

Mi chiedo come sia possibile

dopo tanti anni

mantenerti vivo.

Non riuscirò mai a lasciarti andare.

Perdonami.

download

Immagine dal web

No logro cancelar tu voz

me susurras adentro,

balbuceas.

Y estàs de nuevo aquì.

Me pregunto como sea posible

despuès de tantos años

mantenerte vivo.

Nunca te dejarè ir de verdad.

Perdòname.

Vanina Rodrigo

 

Cala il sipario / Se baja el telòn

Cala il sipario ancora una volta su un anno che solo ogni uno di noi può definire.

Mi vedo già l’ipocrisia sul web: anno fantastico, ricco, pieno di gioia, felicità, traguardi raggiunti.

La realtà la sappiamo noi, la intuiamo, è ben diversa.

La fantasia spesso non è più frutto neanche del nostro cervello, la ricchezza ( cosa è ? ), come diffinireste  la parola ricchezza ? Vi arricchite di beni materiali o vi arricchite d’altro?

La felicità, questa sconosciuta , non è destinata a perdurare nel tempo, non voglio rovinarvi l’anno, ma è così che la penso.

E che mi dite dei finti traguardi? Sono i like che ricevete, i commenti sotto una foto, i soldi che non entrano in banca, o forse si, cosa rappresentano questi traguardi?

Una volta un traguardo era una famiglia con dei figli educati, cresciuti bene, sani ( perché la salute era importante ), il cibo che ci alimentava ogni giorno, la legna che ci scaldava nell’inverno e le limonate fresche nell’estate.

Oggi tutto è cambiato, ed giusto così, o forse no?

L’unico traguardo che io vedo, c’è l’ho avanti ai miei occhi: li vedo trasformarsi giorno dopo giorno, vedo la loro crescita, gli sbagli, le prime frasi importanti, i primi lavori realizzati con le loro mani; ed un po’ mi rivedo, e sapete che vi dico: non mi dispiace!

Ora, tutti insieme, esprimete il desiderio più sincero, siete pronti?

d0a55a4dfdce010b9d8ba4910ce50c19

Immagine da Pinterest

Se baja el telòn una vez màs sobre un año que solo cada uno de nosotros podemos definir.

Me parece ya de ver la hipocresìa en la web: año fantàstico, rico, lleno de alegrìas, felicidad, traguardos alcanzados.

La realidad la sabemos nosotros, es bien distinta.

La fantasìa la mayor parte de las veces, no es ni siquiera fruto de nuestro imaginaciòn, la riqueza ( què es ? ), como definirìan la palabra riqueza ? Se enriquecen de bienes materiales, o se enriquecen de otras cosas?

La felicidad, èsta desconocida, no es destinada a perdurar en el tiempo, no quiero arruinarles el año, per es asì que lo pienso.

Y que me dicen de los falsos traguardos alcanzados? Son i like que reciben, los comentarios debajo de una foto, el dinero que no entra en la cuenta del banco, o quizàs si , que representan èstos taguardos?

Una vez, un traguardo era formar una familia, con hijos educados, crecidos bien, sanos ( porque la salud era lo màs importante ), la comida que nos alimentaba cada dìa, la leña que nos calentaba en el invierno y las limonadas frescas en el verano.

Hoy todo cambiò, y es justo asì, o no?

El ùnico traguardo que yo veo lo tengo cada dìa delante de mis ojos: los veo transformarse, los veo crecer, pronunciar las primeras frases importantes, los primeros trabajos realizados con la propias manos; y en todo èsto un poco me reveo, y saben que les digo? Me gusta!

Ahora, todos junto expriman un deseo sincero. Estàn listos?

Vanina Rodrigo

 

 

 

Tacere / Callar

Quante parole bisogna tacere

perché al cuore duole

ascoltar ciò che non si vuole.

Menzogne mascherate

di mezze verità decorate.

E nessuno ha detto

che sarebbe stato facile

sopravvivere all’inferno

in questo duro inverno.

Lascio cadere questi versi

che sicuramente andranno persi

in memoria di chi lotta

per una vita dignitosa.

nuvole-volti-e-libri-01666777.jpg

Immagine dal web

Cuàntas palabras es necesario callar

porque al corazòn duele

escuchar lo que no se quiere.

Mentiras disfrazadas

de medias verdades decoradas.

Y nadie dijo que serìa fàcil

sobrevivir al infierno

en èste duro invierno.

Dejo caer èstos versos

que seguramente iràn perdidos

en memoria di quièn lucha

cada dìa por vivir una vida

en dignidad.

Vanina Rodrigo

 

Gli occhi / Los ojos

Non esiste niente di più sincero a questo mondo, che uno sguardo pulito.

Molte volte mentre ti vai costruendo la tua strada, con sacrificio e determinazione, inizi a dar fastidio.

E allora i tuoi occhi ti difendono: parlano per te, sorridono per te, e urlano forte e chiaro: ” NON VI TEMO “.

Sono belli e pochi gli occhi che si lasciano guardare senza timori di essere rivelatori; sono rari e al contempo pieni di mistero e meraviglia.

Intensi, capaci di catturare la attenzione dei loro simili. Unici.

Sono anima.

E tu hai il coraggio di farti guardare dentro?

8aa6275bc824061d3fcfbb2bf6219b8a

Immagine da Pinterest

No existe nada de màs sincero a èste mundo, que una mirada limpia.

Muchas veces, mientras te vas construyendo tu camino, con sacrificio y determinaciòn, empiezas a dar fastidio.

Y entonces tus ojos te defienden y hablan por vos, y sonrìen por vos, y gritan fuerte y claro: ” NO LOS TEMO “.

Son bellos y pocos los ojos que se dejan mirar, sin miedo de resultar reveladores; son raros y al mismo tiempo llenos de misterio y maravilla.

Intensos, capaces de capturar la atenciòn de los propios similes. Unicos.

Son ànima.

Y tù tienes el coraje suficiente de dejarte mirar adentro?

Vanina Rodrigo

 

 

Non saprai mai / No sabràs nunca

Non saprai mai quanto dovrai soffrire ancora.

Puoi solo lamentarti d’essere stanca e sofferente.

D’aver esaurito le forze e la pazienza; di pensare d’essere stata punita

per aver amato troppo, senza nulla pretendere in cambio.

D’aver regalato sorrisi quando c’è ne era bisogno; d’aver raccolto gli scarti

trascinati da una vita, che non era la tua. Di essere stata generosa.

Non saprai mai quando il tormento cesserà

e perché le tue lacrime non finiscono mai.

Anche se urli e piangi forte, tempo al tempo,

forse tutto si risolverà.

Chissà…

Non saprai mai.

1ac687fbf6e11bfd85fd755ff83a61b9

Immagine da Pinterest

No sabràs nunca cuànto deberàs sufrir todavìa.

Puedes solo lamentarte de estar cansada y agotada.

De haber terminado las fuerzas y la paciencia, de pensar de estar siendo

castigada por haber amado tanto, sin pretender nada en cambio.

De haber regalado sonrisas cuando eran necesarias, de haberse hecho

cargo de las sobras arrastradas de una vida, que no era la tuya. De haber sido

generosa.

No sabràs nunca cuando la tormenta pasarà y por què tus làgrimas

no se terminan màs.

Aùn si gritas y lloras fuerte; tiempo al tiempo, quizàs

todo se resolverà.

Quizàs…

No sabràs nunca.

Vanina Rodrigo

Sta succedendo / Està sucediendo

Già non esiste l’amore di una volta.

Le persone non si amano più come prima.

Si accompagnano, però raramente si danno la mano.

I gesti sono cambiati.

Non si aspetta più una telefonata, o un regalo a sorpresa, per non parlare di una lettera!

Nessuno dice più TI AMO, MI MANCHI, NON VEDO L’ORA DI VEDERTI.

No, perché adesso è talmente facile vedersi che si è persa l’emozione di aspettare momenti.

Tutto scorre veloce, e il sentimento è passato in secondo piano.

Stiamo perdendo la cosa più importante; sta succedendo… e non ce ne accorgiamo.

bafc275ba0bda49f0cea54183e7ed3f3

Immagine da Pinterest

Ya no existe el amor de una vez.

Las personas no se aman como antes.

Se acompañan, pero raramente  van de la mano.

Los gestos cambiaron.

No se espera màs una llamada, o un regalo a sorpresa, y ni hablar de una carta!

Nadie dice TE AMO, TE NECESITO, NO VEO LA HORA DE VERTE.

No, porque ahora es tan fàcil verse, se perdiò la emociòn de esperar momentos.

Està todo tan acelerado que el sentimiento pasò en segundo lugar.

Estamos perdiendo la cosa màs importante, està sucediendo… y no nos damos cuenta.

Vanina Rodrigo

Sei lì / Estàs ahì

E adesso che la tua presenza già non si sente

perché il tempo fa dimenticare, io ti vedo.

Ogni volta che guardo il mio bambino o mi guardo allo specchio,

ti vedo.

E sei lì, reale come lo sei stato sempre.

Con la tua calma rassicurante, le mani nelle tasche del pantalone

e la camminata lenta.

E a volte sospetto che rallenti per aspettarmi, perché sai bene che è ciò

che più desidero.

6656322-md.jpg

Immagine dal web

Y aunque tu presencia ya no se sienta

porque el tiempo hace olvidar, yo te veo.

Cada vez que miro a mi hijo o me busco en el espejo,

 te veo.

Y estàs ahì tan real como lo fuiste siempre.

Con tu calma, con las manos en los bolsillos del pantalòn y

tu caminada lenta.

Y hasta sospecho que a veces disminuyes el ritmo, porque

sabes bien que es lo que màs deseo.

cooltext1922558938

Vanina Rodrigo